Raccolta, ritiro, bonifica, rigenerazione e smaltimento di fusti e cisternette

In ambito aziendale non è infrequente l’uso di fusti e cisternette in plastica e in ferro, utili a stoccare e mantenere i più svariati materiali, che siano essi alimentari o chimici; naturalmente come ogni attrezzatura industriale devono soddisfare precisi requisiti ed essere sottoposti a controlli e manutenzione, in ultimo essere diretti verso un regolare smaltimento. In questo articolo andiamo a conoscere le modalità di raccolta, ritiro, bonifica, rigenerazione e smaltimento di questi indispensabili imballaggi industriali, a chi spetta questo incarico e soprattutto in che modo questi processi possano salvaguardare anche l’ambiente. Fustameria Fontana è una delle realtà presenti sul territorio che offre servizi nell’ambito della fustameria per soddisfare le esigenze, in costante crescita, dell’industria.

Imballi industriali metallici e in plastica

I bidoni in ferro vengono a tutt’oggi utilizzati per il trasporto di molte sostanze chimiche utilizzate nell’industria, anche farmaceutica e cosmetica ad esempio, e vi sono aziende che vendono varie tipologie di fusti (a tappo o a cerniera, tanto per fare degli esempi) a seconda delle esigenze aziendali, nuovi o rigenerati. Quelli in plastica, dalla cisterna in IBC (Intermediate Bulk Container) ai fusti in plastica, usati o nuovi, sono ormai lo standard utilizzato nell’industria grazie alla possibilità di stoccare grandi quantità di liquidi e facilmente gestionabili in ogni settore.

Fustameria Fontana: ritiro, vendita e riciclo di fusti e cisterne

L’azienda nasce a Milano nel 1943 e fin da questa data si specializza nella vendita e rigenerazione dei materiali, fino ad arrivare oggi a offrire un’assistenza completa degli imballi industriali: dal ritiro allo smaltimento, dalla lavorazione alla rigenerazione e infine alla vendita di fustame nuovo e usato rigenerato.

Modalità di lavorazione e servizi offerti

 

  • L’azienda ritira direttamente presso l’attività richiedente i fusti in ferro o in plastica usati e/o contaminati, provvede a bonificarli e a smaltire i residui tossici secondo le vigenti normative di legge, certificando la regolarità del processo e garantendo il rispetto ambientale.

  • Attraverso un sistema completamente automatizzato, Fustameria Fontana ritira i fusti e le cisternette usate provvedendo al lavaggio per renderle di nuovo utilizzabili negli stabilimenti; fornisce anche il servizio di riconsegna degli imballi.
  • L’azienda vende fusti in ferro e plastica, e cisterne IBC nuovi e rigenerati; presso gli stabilimenti viene effettuata una selezione dei fusti usati nelle migliori condizioni, si procede alla bonifica e al lavaggio, all’eliminazione di etichette e successivamente alla riverniciatura e finitura, col risultato di prodotti a norma e riutilizzabili nell’industria.
  • Fusti in ferro a tappi riomologati per materiali pericolosi a norme ADR; per quanto riguarda questi fusti destinati a contenere sostanze pericolose, la selezione è ancora più marcata e soltanto dopo accurati processi di rigenerazione la Fustameria Fontana li rimette in vendita, ad un prezzo molto inferiore a quello di prodotti nuovi e soprattutto garantendo qualità pari al nuovo e rispetto per l’ambiente.

Sicurezza e ambiente

Fustameria Fontana ha una struttura in cui lo smaltimento e il rigenero avvengono in tutta sicurezza e tramite le apparecchiature più idonee, seguendo le normative di legge: dopo la selezione dei fusti e imballi le eventuali sostanze tossiche vengono distrutte completamente nei postcombustori e viene rigenerato il numero più alto possibile di fustame, rispettando al massimo l’ambiente e producendo il minor inquinamento possibile.